Come entrare nei Carabinieri a cavallo

Carabinieri a cavallo

Vuoi sapere come entrare nei Carabinieri a cavallo? In questo post vi spiegheremo come fare per entrare a far parte di questo reparto dell’Arma dei Carabinieri.

Dopo avervi parlato in maniera generica dei diversi reparti che compongono l’Arma dei Carabineri, andiamo a vedere nello specifico alcuni di questi che sembrano attirare maggiormente le attenzioni dei nostri lettori. In particolare, in questo articolo, andremo a parlare del Reggimento Carabinieri a cavallo, capendo quali sono i compiti e le funzioni affidate a questo reparto e come è possibile entrare a far parte di questo reggimento.


INDICE
– Panoramica sul Reggimento Carabinieri a cavallo
– Come entrare nel Reggimento Carabinieri a cavallo


Panoramica sul Reggimento Carabinieri a cavallo

Il Reggimento Carabinieri a cavallo è tra i più caratteristici reparti dell’Arma dei Carabinieri, proprio per la presenza di maestosi cavalli che accompagnano il personale in servizio nell’Arma dei Carabinieri. Il Comando del Reggimento ha la sua sede presso la caserma Salvo D’Acquisto di Roma, fa parte delle unità mobili e specializzate dell’Arma dei Carabinieri ed è alle dipendenze della 1ª Brigata mobile. Il Reggimento Carabinieri a cavallo rappresenta l’unico reparto interamente montato delle Forze Armate italiane ed articolato in Comando di Reggimento, Reparto Comando, Gruppo Squadroni (1° Squadrone, 2° Squadrone, Plotone comando, Fanfara), Centro Ippico (Sezione Addestramento Allievi, Sezione Agonistica e Corse, Sezione Rimonta).

In questa breve panoramica sul Reggimento Carabinieri a cavallo non possiamo non parlare di quelli che sono le funzioni e i compiti affidati a questo reparto dell’Arma dei Carabinieri. I più importanti compiti devoluti al Reggimento sono:

  • Istituzionali – attività di rappresentanza e d’onore presso le sedi istituzionali; servizi di vigilanza in zone cittadine particolarmente designate; perlustrazioni lungo i litorali o nelle aree verdi urbane ed extraurbane, eventuali compiti di rastrellamento di zone impervie o di ordine pubblico; supporto ai reparti dell’Arma territoriale.
  • Addestrativi – formazione di Carabinieri a cavallo, corsi di equitazione per gli Ufficiali frequentatori della Scuola Ufficiali, corsi di perfezionamento per Ufficiali e Sottufficiali dell’Arma dei Carabinieri.
  • Agonistici – campionati di equitazione d’Arma; servizi di rappresentanza e d’onore; esibizioni del Carosello equestre; formazione di 2 Squadroni di 48 cavalli ciascuno e di 33 elementi della Fanfara.

Come entrare nel Reggimento Carabinieri a cavallo

Dopo questa breve ma utile panoramica, vediamo di inserire le informazioni necessarie per capire come entrare nel Reggimento Carabinieri a cavallo.

Come accade per tutti i reparti dell’Arma dei Carabinieri, anche per entrare a far parte del Reggimento Carabinieri a cavallo è necessario, innanzitutto, arruolarti nell’Arma, con qualsiasi ruolo o grado. Ricordiamo che per arruolarsi nell’Arma è necessario partecipare ai Concorsi di Selezione pubblici, che dal 2016 e fino al 31 dicembre 2018 sono aperti per un’aliquota ai Civili, ovvero a chi non ha avuto alcuna esperienza come VFP. Per partecipare a questi concorsi è necessario che i candidati siano in possesso di determinati requisiti e che riescano a superare determinate prove di selezione previste nei diversi iter concorsuali. Andiamo così a sintetizzare quelli che sono i requisiti e le prove dei principali concorsi di selezione per entrare nell’Arma.

I candidati che vogliono partecipare al Concorso Allievi Carabinieri devono aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiseiesimo (ventottesimo per i VFP1 e VFP4), essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado – diploma di maturità, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici. Gli ulteriori requisiti vengono esplicitati di volta in volta all’interno dei singoli Bandi di Concorso. Potete trovarli elencati nella Scheda Requisiti Allievi Carabinieri.

Questi sono chiamati ad affrontare delle prove culturali, delle prove fisiche e degli accertamenti per valutare la loro preparazione, stato di salute e attitudine ad indossare la divisa. In particolare, l’iter concorsuale del Concorso Allievi Carabinieri prevede:

  • prova scritta di selezione
  • prove di efficienza fisica
  • accertamenti sanitari, per il riconoscimento dell’idoneità psicofisica
  • accertamenti attitudinali
  • valutazione dei titoli

I candidati che vogliono partecipare al Concorso Allievi Marescialli Carabinieri devono aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiseiesimo (ventottesimo per i VFP1 e VFP4), essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado – diploma di maturità, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici. Gli ulteriori requisiti vengono esplicitati di volta in volta all’interno dei singoli Bandi di Concorso. Potete trovarli elencati nella Scheda Requisiti Allievi Marescialli Carabinieri.

Anche questi candidati, così come riportato sopra, sono chiamati ad affrontare delle prove culturali, delle prove fisiche e degli accertamenti che permettono alla commissione esaminartice di valutare la loro preparazione, stato di salute e attitudine ad indossare la divisa. In particolare, l’iter concorsuale del Concorso Allievi Marescialli Carabinieri prevede:

  • una prova preliminare
  • prove di efficienza fisica
  • accertamenti sanitari
  • una prova scritta
  • accertamenti attitudinali
  • una prova orale
  • una prova facoltativa di lingua straniera

I candidati che vogliono partecipare al Concorso Allievi Ufficiali Carabinieri, e che quindi aspirano ad entrare nell’Accademia dell’Arma dei Carabinieri, devono aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiduesimo, essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado – diploma di maturità, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici. Gli ulteriori requisiti vengono esplicitati di volta in volta all’interno dei singoli Bandi di Concorso. Potete trovarli elencati nella Scheda Requisiti Allievi Ufficiali Carabinieri.

Per questi candidati le prove da affrontare nell’iter concorsuale sono piuttosto proibitive, e sono:

  • prova scritta di preselezione
  • prove di efficienza fisica
  • prova scritta di composizione italiana
  • accertamenti psicofisici
  • accertamenti attitudinali
  • prova orale
  • accertamento della conoscenza della lingua inglese
  • prova facoltativa di lingua straniera
  • tirocinio

Come abbiamo detto sopra, una volta entrati a far parte del personale in servizio nell’Arma dei Carabinieri (con qualsiasi ruolo e grado), e una volta ottenuta la formazione e l’addestramento iniziale (propria del ruolo che si sta ricoprendo), è possibile presentare istanza per ottenere l’abilitazione per l’Arma a cavallo. A tal fine, il personale che richiede di entrare nel Reggimento Carabinieri a cavallo, deve seguire un corso che dura all’incirca sei mesi, al termine del quale viene sottoposto a degli esami specifici che servono per rintracciare le reali attitudini – o meno – dei candidati a rivestire il ruolo per cui si stanno candidando. Tali esami si articolano su di un accertamento medico-specialistico, un accertamento teorico ed un accertamento pratico. In caso di esito positivo si ottiene la relativa abilitazione e si può quindi chiedere di essere destinati al Reggimento Carabinieri a cavallo.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Articoli Correlati

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.