Come entrare nel Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri

Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri

Sei curioso di sapere come entrare nel nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri? In questo articolo trovi tutte le informazioni utili su come entrare a far parte di questo reparto dell’Arma dei Carabinieri.

Dopo avervi parlato in maniera generica dei diversi reparti che compongono l’Arma dei Carabineri, andiamo a vedere nello specifico alcuni di questi che sembrano attirare maggiormente le attenzioni dei nostri lettori. In particolare, in questo articolo, andremo a parlare del nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri, capendo quali sono i compiti e le funzioni affidate a questo reparto e come è possibile entrare a farne parte.


INDICE
– Panoramica sul nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri
– Come entrare nel nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri


Panoramica sul nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri

Il Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri, noto anche come NORM, è un organo del Comando di reparto territoriale (o Compagnia) dell’Arma dei Carabinieri; sua funzione e suo compito principale è quello di assicurare il pronto intervento 24 ore su 24, 7 giorni su 7, avvicinando così l’Arma al cittadino. Il Norm Carabinieri è composto da due aliquote: quella operativa, preposta alle attività di polizia giudiziaria e quindi all’attività info-investigativa, che è composta da personale che opera in abiti borghesi e con autovetture e mezzi in tinta civile, e quella radiomobile, che assicura il servizio di pronto intervento, nonché l’attività di controllo del territorio e su tutta l’area di competenza grazie anche alla presenza della Centrale Operativa, che gestisce tutte le chiamate e le richieste d’intervento nel territorio di competenza, che giungono al numero di emergenza 112.

Nelle città più grandi, come ad esempio la Capitale, esiste un Nucleo Radiomobile unico – al posto delle Aliquote Radiomobili delle singole Compagnie -, solitamente articolato in:

  • una sezione Comando (gestisce personale e mezzi di servizio);
  • una o due oppure tre sezioni “Autoradio (composte dagli equipaggi automontati);
  • una o due sezione Motociclisti (composta dagli equipaggi motomontati);
  • una sezione infortunistica. (gestisce gli incidenti e le attività stradali)

Le pattuglie del Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri sono facilmente riconoscibili dai mezzi in loro dotazione. Solitamente, il personale del Norm Carabinieri è in servizio su auto (“le gazzelle”) e su moto (“le beccacce”). Questo è chiamato ad assicurare continuamente l’attività di prevenzione e, all’emergenza, il pronto intervento per contrastare il crimine nella loro zona di competenza. Il personale in servizio in questo reparto dell’Arma dei Carabinieri è formato da professionisti nella gestione delle emergenze che garantiscono, in qualsiasi circostanza, un appropriato intervento da parte della pattuglia più vicina al luogo dell’evento.

Come entrare nel Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri

Dopo questa breve ma utile panoramica, vediamo di inserire le informazioni necessarie per capire come entrare nel Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri.

Come accade per tutti i reparti dell’Arma dei Carabinieri, anche per entrare a far parte del Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri è necessario, innanzitutto, essere già arruolati nell’Arma, con qualsiasi ruolo o grado. Ricordiamo che per arruolarsi nell’Arma è necessario partecipare ai Concorsi di Selezione. Per partecipare a questi concorsi è necessario che i candidati siano in possesso di determinati requisiti e che riescano a superare determinate prove di selezione previste nei diversi iter concorsuali. Andiamo così a sintetizzare quelli che sono i requisiti e le prove dei principali concorsi di selezione per entrare nell’Arma dei Carabinieri.

I candidati che vogliono partecipare al Concorso Allievi Carabinieri devono aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiseiesimo (ventottesimo per i VFP1 e VFP4), essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado – diploma di maturità, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici. Gli ulteriori requisiti li trovate elencati nella Scheda Requisiti Allievi Carabinieri.

Questi sono chiamati ad affrontare delle prove culturali, delle prove fisiche e degli accertamenti per valutare la loro preparazione, stato di salute e attitudine ad indossare la divisa. In particolare, l’iter concorsuale del Concorso Allievi Carabinieri prevede:

  • prova scritta di selezione
  • prove di efficienza fisica
  • accertamenti sanitari, per il riconoscimento dell’idoneità psicofisica
  • accertamenti attitudinali
  • valutazione dei titoli

I candidati che vogliono partecipare al Concorso Allievi Marescialli Carabinieri devono aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiseiesimo (ventottesimo per i VFP1 e VFP4), essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado – diploma di maturità, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici. Gli ulteriori requisiti li trovate elencati nella Scheda Requisiti Allievi Marescialli Carabinieri.

Anche questi candidati, così come riportato sopra, sono chiamati ad affrontare delle prove culturali, delle prove fisiche e degli accertamenti che permettono alla commissione esaminartice di valutare la loro preparazione, stato di salute e attitudine ad indossare la divisa. In particolare, l’iter concorsuale del Concorso Allievi Marescialli Carabinieri prevede:

  • una prova preliminare
  • prove di efficienza fisica
  • accertamenti sanitari
  • una prova scritta
  • accertamenti attitudinali
  • una prova orale
  • una prova facoltativa di lingua straniera

I candidati che vogliono partecipare al Concorso Allievi Ufficiali Carabinieri, e che quindi aspirano ad entrare nell’Accademia dell’Arma dei Carabinieri, devono aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiduesimo, essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado – diploma di maturità, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici. Gli ulteriori requisiti li trovate elencati nella Scheda Requisiti Allievi Ufficiali Carabinieri.

Per questi candidati le prove da affrontare nell’iter concorsuale sono piuttosto proibitive, e sono:

  • prova scritta di preselezione
  • prove di efficienza fisica
  • prova scritta di composizione italiana
  • accertamenti psicofisici
  • accertamenti attitudinali
  • prova orale
  • accertamento della conoscenza della lingua inglese
  • prova facoltativa di lingua straniera
  • tirocinio

Come abbiamo detto sopra, i vincitori dei concorsi, una volta entrati a far parte del personale in servizio nell’Arma dei Carabinieri (con qualsiasi ruolo e grado), vengono formati e addestrati a seconda del ruolo e dei compiti che devono ricoprire. Dopo almeno due anni nel proprio ruolo, è possibile per loro presentare istanza per entrare nel Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri. Naturalmente, non tutti coloro che presentano richiesta per entrare nel Norm Carabinieri vengono realmente integrati in questo reparto. I candidati al Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri vengono sottoposti a degli esami psico-fisici specifici che servono alla commissione esaminatrice per rintracciare le reali attitudini – o meno – dei candidati a rivestire il ruolo per cui si stanno candidando. Solo i più meritevoli, ovvero coloro che rispondono perfettamente alle richieste dell’Amministrazione per il personale del Nucleo Radiomobile, passano allo step successivo, ovvero quella della formazione e dell’impiego nel Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Articoli Correlati

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.