Concorso Allievi Carabinieri 2018: tutte le informazioni sulle date e le prove del concorso

Concorso Allievi Carabinieri 2020

Il bando del Concorso Allievi Carabinieri 2018 è uscito: ecco tutte le informazioni utili e le date in cui si svolgeranno le prove concorsuali.

La grande attesa è finita e il Concorso Allievi Carabinieri 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 15 Maggio. Il bando, che resterà aperto fino al prossimo 14 Giugno, darà la possibilità a 2.000 giovani di coronare il proprio sogno e di indossare la divisa dell’Arma dei Carabinieri. Di seguito, analizziamo il bando di concorso per capire la suddivisione dei 2.000 posti da assegnare, quali sono i requisiti che i candidati devono possedere per presentare domanda e quali sono le prove previste dal concorso. Intanto, vi presentiamo un piccolo memorandum con tutte le date utili del Concorso Allievi Carabinieri 2018.

LE DATE DA RICORDARE DEL CONCORSO 2.000 ALLIEVI CARABINIERI 2018

Tali date potrebbero essere soggette a modifiche. Eventuali modifiche saranno comunicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana


INDICE
– Posti a Concorso
– Requisiti di partecipazione
– Come presentare la domanda
– Prove di selezione


Suddivisione dei 2.000 posti del Concorso Allievi Carabinieri 2018

Secondo quanto previsto dal Bando di Concorso Allievi Carabinieri 2018, i 2.000 posti messi a concorso sono destinati ai giovani che, in possesso di determinati requisiti richiesti nel bando di Concorso, supereranno con successo le prove concorsuali.

Il Concorso 2.000 Allievi Carabinieri 2018 prevede la seguente ripartizione dei posti:

  • 1056 posti riservati ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio;
  • 452 posti riservati ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma;
  • 460 posti riservati ai giovani cittadini italiani (Civili) che non abbiano superato il 26° anno di età;
  • 32 posti riservati ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo.

È stabilito in 80 il numero dei vincitori dei concorsi da formare nelle specializzazioni in materia di sicurezza e tutela ambientale, forestale e agroalimentare per il successivo impiego nelle relative specialità.

I requisiti di partecipazione del Concorso Allievi Carabinieri 2018

Come in tutti i Concorsi di Selezione, anche per partecipare al Concorso Allievi Carabinieri 2018 è necessario che i candidati siano in possesso di determinati requisiti anagrafici, socio-culturali e psico fisici. In particolare, al concorso in atto possono presentare domanda (ricordiamo fino al 14 Giugno 2018) i cittadini italiani di entrambi i sessi che:

siano volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 7 mesi continuativi ovvero in rafferma annuale, che:

  • non abbiano presentato nell’anno 2018 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;
  • alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda, non abbiano superato il giorno di compimento del 28° anno di età. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

siano volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma; volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio che non abbiano presentato nell’anno 2018 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare; volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma, che:

  • alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda, non abbiano superato il giorno di compimento del 28° anno di età. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

siano Civili che:

  • alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda abbiano compiuto il 17° anno di età e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età. Per coloro che abbiano già prestato servizio militare, il limite massimo d’età è elevato a 28 anni. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

siano cittadini italiani in possesso dell’attestato di bilinguismo che:

  • alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda, abbiano compiuto il 17° anno di età e non superato il giorno di compimento del 26° anno. Per coloro che abbiano già prestato servizio militare, il limite massimo d’età è elevato a 28 anni.

Per consultare tutti i requisiti di partecipazione al Concorso 2.000 Allievi Carabinieri 2018, leggi l’articolo n.2 del Bando di Concorso.

Come presentare la domanda di partecipazione al Concorso Allievi Carabinieri 2018

Come abbiamo scritto nella Guida Come diventare Allievi Carabiniere, la domanda di partecipazione al Concorso 2.000 Allievi Carabinieri 2018 dovrà essere compilata esclusivamente on-line tramite l’Area Concorsi del sito dell’Arma dei Carabinieri, a partire dal 16 Maggio 2018 e non oltre il 14 Giugno 2018, seguendo le istruzioni fornite dal sistema automatizzato e dall’articolo n.4 del Bando di Concorso.

Per poter presentare la domanda di partecipazione al Concorso Allievi Carabinieri 2018, è necessario munirsi per tempo di uno tra i seguenti strumenti di identificazione, intestati esclusivamente al candidato che presenta domanda (in caso di candidati minorenni, intestato a un enitore esercente la responsabilità genitoriale):

  • credenziali SPID con livello di sicurezza 2 che consentono l’accesso ai servizi on-line della Pubblica Amministrazione attraverso l’utilizzo di nome utente, password e la generazione di un codice temporaneo (one time password);
  • idoneo lettore di smart-card installato nel computer per l’utilizzo con carta nazionale dei servizi (CNS) precedentemente attivata presso gli sportelli pubblici preposti, i quali provvedono a rilasciare un PIN.

Le prove di selezione previste nel Concorso Allievi Carabinieri 2018

Lo svolgimento del Concorso Allievi Carabinieri 2018 prevederà diverse fasi di reclutamento:

  • Prova scritta di selezione. La prova, della durata di 60 minuti, consisterà nella somministrazione di un questionario composto di un numero non superiore a cento quesiti a risposta multipla predeterminata vertenti su argomenti di cultura generale (italiano, attualità, storia, geografia, matematica, geometria, costituzione e cittadinanza e scienze), di storia e struttura ordinativa dell’Arma, comprensione di un testo scritto e logica deduttiva (ragionamento numerico e capacità verbale), informatica (conoscenze delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse), nonché di una lingua straniera a scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo e il tedesco.
    La prova sarà verosimilmente svolta a partire dal 25 Giugno 2018. Il Calendario di Convocazione sarà pubblicato verosimilmente a partire dal 15 Giugno 2018, mediante pubblicazione nel sito internet www.carabinieri.it. Il punteggio ottenuto nella prova scritta di selezione determinerà la formazione di distinte graduatorie, una per ciascuna dei concorsi, per individuare i concorrenti da ammettere a sostenere le prove di efficienza fisica. Nel dettaglio, saranno ammessi alle prove successive:
    – un numero di concorrenti pari a quello dei posti a concorso moltiplicato per 2,3, per i concorsi riservati ai VFP1 e VFP4 in servizio o in congedo;
    – i primi 1.600 candidati della graduatoria formata per il concorso riservato ai Civili;
    – i primi 100 candidati della graduatoria formata per il concorso riservato ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo;
    includendovi anche quanti dovessero riportare, nelle rispettive graduatorie, punteggio uguale a quello dell’ultimo candidato utilmente posizionato.
  • Prove di verifica dell’efficienza fisica per verificare il possesso, da parte dei candidati, di determinati requisiti psico-fisici necessari per l’espletamento delle funzioni e dei compiti relativi al ruolo del Carabiniere; le prove consisteranno nell’esecuzione di esercizi obbligatori e facoltativi. Il mancato raggiungimento dei parametri di seguito indicati anche in uno solo degli esercizi obbligatori, determinerà il giudizio di inidoneità e, quindi, l’esclusione dal concorso, mentre il superamento di tali esercizi determinerà il giudizio d’idoneità con attribuzione di eventuale punteggio incrementale. Il superamento degli esercizi facoltativi darà luogo all’attribuzione di un punteggio incrementale, mentre il mancato raggiungimento dei parametri di idoneità in tali esercizi non inciderà sulla già conseguita idoneità al termine degli esercizi obbligatori.
  • I concorrenti che saranno riconosciuti idonei dalla commissione esaminatrice passeranno allo step successivo e saranno sottoposti agli accertamenti sanitari volti alla verifica del possesso dell’idoneità psicofisica a prestare servizio in qualità di Carabiniere. Gli accertamenti sanitari verificheranno che il concorrente è in possesso del seguente profilo sanitario minimo: psiche (PS) 1, costituzione (CO) 2, apparato cardiocircolatorio (AC) 2, apparato respiratorio (AR) 2, apparati vari (AV) 2 (indipendentemente dal coefficiente assegnato, la carenza accertata, totale o parziale, dell’enzima G6PD non può essere motivo di esclusione), apparato locomotore superiore (LS) 2, apparato locomotore inferiore (LI) 2, apparato uditivo (AU) 2, apparato visivo (VS) 2 (acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10 e non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 4 diottrie per la sola miopia, anche in un solo occhio e non superiore a 3 diottrie, anche in un solo occhio, per gli altri vizi di refrazione; campo visivo e motilità oculare normali, senso cromatico normale (sono ammessi tra gli interventi di chirurgia rifrattiva solamente la PRK ed il LASIK).
  • Successivamente, i concorrenti che risulteranno idonei al termine degli accertamenti sanitari, saranno sottoposti ad accertamento dell’idoneità attitudinale. Questi accertamenti sono articolati in due distinte fasi:
    a. una istruttoria, nella quale la commissione potrà avvalersi anche del contributo tecnico-specialistico fornito da un ufficiale psicologo, che sottoporrà i candidati ad uno o più test e/o questionari ed eventuali prove di performance; e da un ufficiale perito selettore attitudinale, che sottoporrà i concorrenti ad un’intervista attitudinale. Entrambi riporteranno gli esiti, rispettivamente, in una “relazione psicologica” e in una “scheda di valutazione attitudinale”;
    b. una costitutiva, nella quale la commissione, valutati i referti istruttori e visti i risultati di un ulteriore colloquio condotto collegialmente, deciderà se il candidato è realmente in possesso dei requisiti attitudinali indispensabili all’espletamento delle mansioni di carabiniere effettivo. Il giudizio della commissione, che sarà comunicato per iscritto al termine degli accertamenti, è definitivo. I concorrenti giudicati inidonei, pertanto, saranno esclusi dal concorso.
  • Valutazione dei titoli che verrà effettuata poco prima della formazione della graduatoria di merito. I titoli di merito ammessi a giudizio saranno ritenuti validi solo se posseduti entro e non oltre il 14 Giugno 2018. Per conoscere tutti i titoli di merito ammessi a valutazione con i relativi punteggi attribuiti, bisogna consultare gli Allegati del Bando di Concorso.

La commissione esaminatrice, alla fine dell’iter concorsuale del Concorso Allievi Carabinieri 2018, formerà quattro distinte graduatorie di merito, una per ciascuno dei concorsi in atto, sommando per ciascun concorrente giudicato idoneo, il punteggio riportato nelle prove che ha eseguito (prova scritta di selezione; prove di efficienza fisica; accertamenti sanitari e valutazione dei titoli).

I candidati idonei, fino a concorrenza dei posti disponibili per ciascuno dei concorsi in atto, saranno dichiarati vincitori secondo l’ordine delle rispettive graduatorie ed ammessi alla frequenza del corso formativo, che si svolgerà presso i Reparti di istruzione di assegnazione.

Per ricevere maggiori info sul Concorso 2.000 Allievi Carabinieri 2018, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Libro Concorso Allievi Carabinieri Effettivi

Il Libro Concorso Allievi Carabinieri Effettivi – Teoria e Test è indirizzato a quanti intendono partecipare al Concorso per Allievi Carabinieri

Corso di Preparazione Concorso Allievi Carabinieri

Scopri il programma completo del Corso di Preparazione Concorso Allievi Carabinieri (in Aula) della scuola di preparazione Nissolino Corsi

Corsi di Preparazione Online Concorsi Carabinieri

Scopri tutti i Corsi di Preparazione Online della Nissolino Corsi per superare i concorsi nell'Arma dei Carabinieri

7 Commenti su Concorso Allievi Carabinieri 2018: tutte le informazioni sulle date e le prove del concorso

  1. Sn di maturità Quest’anno ed il 25 giugno sarà la terza prova scritta dal blog leggo sarà lo stesso giorno della prova scritta del concorso dei carabinieri e sn un po’ preoccupato nn si se avete già ricevuto altre segnalazioni in quanto gli esami di maturità saranno tt lo stesso giorno in ogni regione

    • Salve Francesco, il Calendario di Convocazione non è stato ancora pubblicato. Verosimilmente la prova dovrebbe cominciare in data 25 Giugno, ma non è detto che tu sia convocato per quella data. Dovrai attendere l’uscita del Calendario di Convocazione (che dovrebbe essere pubblicato verosimilmente il 15 Giugno) per avere maggiori certezze.

  2. Mio figlio è stato chiamato a fare la prova nel giorno in cui nn può presentarsi,come fare x cambiare il giorno?

    • Salve Valeria, come specificato sul bando di concorso, “i concorrenti assenti al momento dell’inizio della prova saranno esclusi dal concorso, quali che siano le ragioni dell’assenza, comprese quelle dovute a causa di forza maggiore. Qualora la prova venga svolta in più di una sessione non saranno previste riconvocazioni, fatta eccezione per i concorrenti interessati al concomitante svolgimento di prove nell’ambito di altri concorso indetti dall’Amministrazione Difesa cui essi abbiano chiesto di partecipare”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.