Divisa Carabinieri: tutte le uniformi dell’Arma dei Carabinieri


Molti vogliono indossare la divisa Carabinieri: ecco dunque una panoramica tra le uniformi indossate dal personale dell’Arma dei Carabinieri

Sono sempre più numerosi i giovani che vogliono vestire la divisa Carabinieri e arruolarsi nell’Arma dei Carabinieri. Come abbiamo più volte detto nel nostro blog, entrare nei Carabinieri non è semplice: bisogna, infatti, superare le impervie prove di Selezione dei Concorsi che danno accesso ai vari ruoli dell’Arma. Prima delle prove, però, i giovani devono tener conto di alcuni requisiti – anagrafici, socio-culturali e psico-fisici – che devono essere in loro possesso per poter presentare la domanda di partecipazione al Concorso.

Divisa Carabinieri: ecco tutti i tipi di uniforme dell’Arma dei Carabinieri

Come detto sopra, il fascino della divisa Carabinieri colpisce un gran numero di ragazzi e ragazze che sognano di indossare con grande orgoglio l’uniforme dell’Arma dei Carabinieri. L’uniforme è l’insieme organico dei capi di vestiario, di equipaggiamento e di accessori, sia per lo svolgimento del servizio, sia al di fuori di esso, quale elemento distintivo della propria condizione. C’è da dire che, per ciascun tipo di uniforme esistono varianti stagionali che si differenziano a seconda se chi le indossa è un carabinieri donna o uomo. Per chi non ha grande dimestichezza con l’argomento, abbiamo deciso di fare un breve excursus tra le uniformi indossate dal personale dell’Arma dei Carabinieri che, ricordiamo ai nostri lettori, si suddividono in: ordinarie, di servizio, di rappresentanza (per marescialli, brigadieri, appuntati e carabinieri), G.U.I./G.U.E. (per ufficiali), di campagna, storiche e da cerimonia.

Vediamo dunque nello specifico in cosa si differenzia la divisa Carabinieri nelle sue varie accezioni.

  • DIVISA CARABINIERI ORDINARIA: è nera, sia nella versione invernale che nella versione estiva. Questa divisa Carabinieri si compone di una giacca ad un petto a quattro bottoni, quattro tasche a toppa con cannello centrale a chiusura a pattina con bottone, controspalline fermate da un bottone (tutti i bottoni dell’uniforme sono argentati). I pantaloni sono di taglio classico, con le pinces e quattro tasche (la banda rossa è prevista fino al grado di maresciallo capo). La camicia è bianca a due taschini. Completano l’uniforme la cravatta nera, i guanti neri di pelle, le scarpe basse nere ed il berretto rigido con fregio dell’Arma (in metallo per appuntati e carabinieri, in plastica – o ricamato in filo – per tutti gli altri militari). A seconda delle condizioni meteorologiche, l’uniforme può essere indossata con il cappotto impermeabile (o di panno castorino per gli ufficiali) e con la giacca a vento. All’interno delle installazioni militari la giubba può essere tolta (in questo caso i gradi su fascetta tubolare si applicano alla camicia bianca) o sostituita con il maglione a “V”.
  • DIVISA CARABINIERI DI SERVIZIO: questa, che come base ha la divisa Carabinieri Ordinaria, si differenzia tra quella di Servizio Invernale che comprende stivaletti neri (stivaletti anfibi in occasione di riviste, Uniforme di Servizio invernale parate o servizi d’onore), cinturone con spallaccio (per ufficiali se espressamente prescritto, sempre per marescialli e brigadieri capi) e bandoliera (per il rimanente personale); e quella di Servizio Estiva, che comprende camicia azzurra a maniche corte senza giubba, cinturone con spallaccio (per ufficiali se espressamente prescritto, sempre per marescialli e brigadieri capi) e bandoliera (per il rimanente personale).
  • DIVISA CARABINIERI DI RAPPRESENTANZA: indossata solo da marescialli, brigadieri, appuntati e carabinieri. Questa si differenzia dalla composizione base della uniforme ordinaria per i seguenti elementi: cordelline, sciabola con pendagli e dragona, cinturone nero con spallaccio (solo marescialli e brigadieri capi) o bandoliera (per il rimanente personale).
  • GRANDE UNIFORME: che si differenzia dalla composizione base della uniforme ordinaria per la sciarpa azzurra con decorazioni e la sciabola con pendagli e dragona per gli Ufficiali; le decorazioni e la sciabola con pendagli e dragona per i marescialli; le decorazioni per il rimanente personale.
  • GRANDE UNIFORME SPECIALE (UNIFORME STORICA): costituita da cappello con pennacchio (feluca con pennacchio per gli ufficiali); abito di Grande Uniforme con decorazioni e cordelline; pantaloni con bande (e sottopiedi nella versione per ufficiali); camicia bianca con colletto diritto inamidato; guanti bianchi; stivaletti neri (con fascette metalliche di sperone per i soli ufficiali) e, se necessario, cappotto impermeabile (mantello dipanno nero per gli ufficiali).
  • DIVISA CARABINIERI OPERATIVA: ovvero quella di colore turchino con profilature rosse. Uniforme policroma. Si compone di: basco; giubba (con quattro tasche a toppa, controspalline fermate da un bottone e termofodera) e pantaloni; completo in pile blu (da utilizzare in alternativa al maglione); fazzoletto da collo blu con profilatura rossa; guanti in pelle nera con rinforzo; stivaletti anfibi neri operativi. Per i soli battaglioni della organizzazione mobile, la predetta composizione base è integrata con alcuni particolari protettivi da utilizzare nei servizi di ordine pubblico. Della stessa uniforme, infine, è prevista una versione “particolare” per i militari del Gruppo Intervento Speciale, nonché una policroma per i seguenti reparti: I Reggimento CC Paracadutisti “Tuscania”, Reggimento Carabinieri a Cavallo e Squadroni Eliportati CC Cacciatori.
  • Divisa Marescialli Carabinieri da Gala
  • DIVISA CARABINIERI DA CERIMONIA: prevista nella versione Invernale (di colore nero), costituita da berretto rigido nero (lo stesso in uso con le uniformi ordinarie e derivate), giubba a doppio petto e pantaloni dello stesso tessuto (giubba lunga nera a doppio petto e gonna per il personale femminile), camicia bianca con colletto rovesciato floscio, cravatta lunga di seta nera (anche in versione a fiocco per il personale femminile), scarpe basse nere e calze lunghe nere, guanti in pelle bianchi e mantello; prevista nella versione Estiva che si differenzia dalla versione invernale per la sola tipologia del tessuto (fresco lana); nonché come Grande Uniforme da Cerimonia Invernale ed Estiva, che si differenzia dalla precedente per l’aggiunta di decorazioni, sciabola con pendagli e dragona. Ulteriori varianti sono costituite dalla: UNIFORME DA SERA (invernale ed estiva) che, rispetto alla uniforme da cerimonia, prevede la variante della cravatta a fiocco di seta nera; UNIFORME DA SOCIETA’ (invernale ed estiva), caratterizzata da: camicia bianca con sparato, colletto bianco con punte rovesciate, cravatta a fiocco di seta nera e decorazioni (solo se disposto dal Comando di Presidio Militare); UNIFORME DA GALA (invernale ed estiva): stessi capi della UNIFORME DA SOCIETA’, con l’aggiunta delle decorazioni di formato ridotto.
  • DIVISA CARABINIERI FEMMINILE: le uniformi adottate per il personale femminile si configurano sostanzialmente come un adattamento di quelle maschili. Le varianti riguardano le abbottonature, la foggia delle giacche (senza tasche superiori), l’uso di gonne all’interno degli Uffici, fuori servizio o con le uniformi da cerimonia e le calzature. Non sono state apportate varianti a tutti gli altri capi di vestiario/equipaggiamento già in uso al personale maschile.
Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Articoli Correlati

2 Commenti su Divisa Carabinieri: tutte le uniformi dell’Arma dei Carabinieri

  1. vorrei indossare il giubotto dei carabinienìeri senza gradi solo con la scritta carabinieri ma sono un civile- si può fare

    • Salve Ivan, non crediamo sia possibile indossare il giubbotto dei Carabinieri visto che questo fa parte del nuovo vestiario dell’Arma.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.