Gradi Carabinieri: ruoli e gradi dell’Arma dei Carabinieri

Gradi Carabinieri

Conoscere i gradi dei Carabinieri è il primo passo per coloro che hanno deciso di intraprendere la carriera militare nell’Arma dei Carabinieri.

Conoscere i Gradi Carabinieri e, più in generale, la struttura organizzativa dell’Arma dei Carabinieri è un elemento importante, oltre che necessario, per quanti aspirano a vestire la divisa. L’Arma, infatti, affascina tanti i ragazzi, e negli ultimi anni anche tante ragazze, che desiderano entrare nei Carabinieri e fare carriera, arrivando magari a ricoprire ruoli e cariche (in gergo Gradi) di alto spessore. Vediamo dunque insieme di capire in sintesi come si struttura l’Arma dei Carabinieri e quali sono i gradi carabinieri, dal più basso al più alto.

Quali sono le funzioni e i compiti dell’Arma dei Carabinieri?

L’Arma dei Carabinieri è costituita da tre ruoli: Ufficiali, Sottufficiali (Ispettori e Sovrintendenti), Appuntati e Carabinieri ed ha una forza prevista dalle leggi (organica ed extraorganica) di 117.943 unità, ripartita in:

  • 3.943 Ufficiali di vari ruoli
  • 29.531 Ispettori (Marescialli)
  • 20.338 Sovrintendenti (Brigadieri)
  • 63.402 Appuntati e Carabinieri

La forza effettiva dell’Arma dei Carabinieri è, invece, di circa 104.000 unità che, al loro interno, svolgono diverse funzioni e compiti, sia militari, sia di polizia. Le abbiamo sintetizzate nell’elenco seguente:

Funzioni e Compiti Militari

  • Concorso alla difesa della Patria
  • Partecipazione alle operazioni militari in Italia e all’estero
  • Esercizio esclusivo delle funzioni di polizia militare e di sicurezza per le Forze Armate
  • Esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria militare alle dipendenze degli organi di giustizia militare
  • Sicurezza delle rappresentanze diplomatiche e consolari italiane
  • Assistenza ai comandi e alle unità militari impegnati in attività istituzionali sul territorio nazionale
  • Concorso al servizio di mobilitazione

Funzioni e Compiti di Polizia

  • Esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria e di sicurezza pubblica
  • Esercizio delle funzioni di protezione civile

L’Arma dei Carabinieri dipende dal Capo di Stato Maggiore della Difesa per quanto concerne i compiti militari, mentre, per quanto riguarda quelli di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, fa riferimento al Ministro dell’Interno.

Gradi Carabinieri: la scala gerarchica dell’Arma dei Carabinieri

A livello generale, l’Arma dei Carabinieri può essere suddivisa nel seguente modo: Ruolo Ufficiali, Ruolo Sottufficiali (Ispettori e Sovrintendenti), Ruolo Appuntati e Carabinieri. Ognuno di questi ruoli, a sua volta, è suddiviso in gradi, anch’essi ordinati in base al livello gerarchico. Partendo dal basso verso l’alto, troviamo:

RUOLO APPUNTATI E CARABINIERI

  • Carabiniere
  • Carabiniere Scelto
  • Appuntato
  • Appuntato Scelto

RUOLO SOTTUFFICIALI (Sovrintendenti)

  • Vice Brigadiere
  • Brigadiere
  • Brigadiere capo

RUOLO SOTTUFFICIALI (Ispettori)

  • Maresciallo
  • Maresciallo ordinario
  • Maresciallo Capo
  • Maresciallo Aiutante (sostituto ufficiale di pubblica sicurezza) che può acquisire la qualifica di Luogotenente

RUOLO UFFICIALI

  • Sottotenenti
  • Tenenti
  • Capitano
  • Maggiore
  • Tenente Colonnello
  • Colonnello
  • Generale di Brigata
  • Generale di Divisione
  • Generale di Corpo d’Armata

Gradi Carabinieri: funzioni e compiti di Appuntati e Carabinieri

Il personale del ruolo Appuntati e Carabinieri è ordinato nei seguenti gradi gerarchici: Appuntato Scelto, Appuntato, Carabiniere Scelto, Carabiniere. I militari appartenenti al ruolo di Appuntati e Carabinieri hanno una funzione di agenti di Pubblica Sicurezza e di Polizia Giudiziaria. Hanno mansioni esecutive la cui discrezionalità dipende dalle qualifiche di cui sono in possesso.

Per ambire a diventare Allievo Carabiniere è necessario partecipare al Concorso Pubblico e superare tutte le prove in esso comprese. I concorrenti che riusciranno a superare lo scoglio del Concorso Pubblico saranno ammessi al Corso di Formazione per Allievi Carabinieri della durata di 12 mesi. Il corso si svolgerà in una delle Scuole Allievi Carabinieri situate in diverse zone d’Italia: Roma, Torino, Campobasso, Reggio Calabria, Iglesias. Terminato l’anno relativo al corso di formazione, si conseguirà il grado di Carabiniere. Dopo 5 anni di permanenza, tramite avanzamento di anzianità, si conseguirà il grado di Carabiniere Scelto. Lo stesso vale per i gradi successivi: tramite avanzamento di anzianità, con cadenza regolare di 5 anni, si avanza al grado di Appuntato e, successivamente, di Appuntato Scelto.

Gradi Carabinieri: funzioni e compiti dei Sovrintendenti Carabinieri

Il personale del ruolo Sovrintendenti Carabinieri è ordinato nei seguenti gradi gerarchici: Vicebrigadiere, Brigadiere, Brigadiere Capo. La consistenza organica ed extraorganica del ruolo è fissata complessivamente nel numero massimo di 20.338 unità ed ai Sovrintendenti sono attribuite le qualifiche di agente di pubblica sicurezza e di ufficiale di polizia giudiziaria. Ai Sovrintendenti possono essere affidati il comando e la responsabilità di uno o più militari a cui impartire ordini. Inoltre, può avere compiti di carattere operativo, addestrativo e logistico-amministrativo. Ai Brigadieri Capo, oltre a quanto già specificato, possono essere attribuiti incarichi specialistici, richiedenti particolari conoscenze ed attitudini, il comando di piccole unità, nonché incarichi operativi di più elevato impegno.

Per diventare Sovrintendente dei Carabinieri è necessario avere tutti i requisiti di cui vi abbiamo ampiamente parlato nella Scheda Requisiti Concorso Vicebrigadieri Carabinieri, e superare il Concorso Interno. L’immissione avviene con due distinti concorsi: il primo, nel limite del 70% dei posti disponibili, è il Concorso Interno per titoli riservato agli Appuntati Scelti per l’ammissione ad un corso di aggiornamento e formazione professionale, della durata di tre mesi, che si conclude con un esame orale; il secondo, nel limite del 30% dei posti disponibili, è il Concorso Interno per titoli ed esami riservato agli Appuntati Scelti, agli Appuntati, ai Carabinieri Scelti ed ai Carabinieri in servizio permanente con almeno sette anni di servizio, previo superamento del corso di qualificazione, di durata non inferiore a tre mesi. Per quanto riguarda l’avanzamento dei Gradi Carabinieri nel ruolo Sovrintendenti, dopo 7 anni di permanenza nel grado di Vicebrigabiere, tramite avanzamento di anzianità, si conseguirà il grado di Brigadiere. Lo stesso vale per il grado successivo: tramite avanzamento di anzianità, con cadenza regolare di 7 anni, si avanza al grado di Brigadiere Capo.

Gradi Carabinieri: funzioni e compiti degli Ispettori – Marescialli dei Carabinieri

Il personale del ruolo Ispettori – Marescialli dei Carabinieri è articolato nei seguenti gradi: Maresciallo, Maresciallo Ordinario, Maresciallo Capo, Maresciallo Aiutante, Luogotenente. La consistenza organica ed extraorganica del ruolo è fissata complessivamente in 29.531 unità (di cui 13.500 marescialli aiutanti) ed agli ispettori sono attribuite le qualifiche di agente di pubblica sicurezza e di ufficiale di polizia giudiziaria. Possono, inoltre, sostituire i diretti superiori gerarchici in caso di assenza o di impedimento ed essere preposti al Comando di Stazione Carabinieri, unità operative o addestrative, nonché assumere la direzione di uffici o funzioni di coordinamento di più unità operative.

Per diventare Maresciallo dei Carabinieri è necessario partecipare al Concorso (Pubblico o Interno). Difatti, i Marescialli sono tratti per il 70% dei posti disponibili nell’organico, mediante pubblico concorso e superamento di apposito corso della durata di 3 anni accademici e per il 30% dei posti disponibili nell’organico, mediante concorso interno (un terzo ai Brigadieri Capo, un terzo ai Brigadieri e Vicebrigadieri, un terzo agli appartenenti al ruolo Appuntati e Carabinieri) e superamento di apposito corso della durata annuale.

Gli allievi che superano con successo gli esami finali del corso triennale o di quello annuale conseguono la nomina a Maresciallo. Per quanto riguarda l’avanzamento dei Gradi Carabinieri nel Ruolo degli Ispettori: dopo 24 mesi di permanenza nel grado di Maresciallo, tramite avanzamento per anzianità, si consegue il grado di Maresciallo Ordinario; dopo 7 anni di permanenza nel grado ordinario, si consegue il grado successivo di Maresciallo Capo. Infine, si può diventare Marescialli Aiutanti in due modi: per esami con una permanenza minima di 4 anni nel grado di capo, o per avanzamento ad anzianità dopo 8 anni. In ultimo, i Marescialli Aiutanti dopo 8 anni potranno conseguire di diritto, se in possesso di determinati requisiti, la qualifica di Luogotenente.

Gradi Carabinieri: funzioni e compiti degli Ufficiali Carabinieri

Il personale del ruolo Ufficiali dei Carabinieri è articolato nei seguenti gradi: Sottotenente, Tenente, Capitano, Maggiore, Tenente Colonnello, Colonnello, Generale di Brigata, Generale di Divisione, Generale di Corpo d’Armata. La consistenza organica degli Ufficiali è fissata in 3.943 unità, di cui: 1.881 del Ruolo Normale, 1.506 del Ruolo Speciale (comprendenti, nel transitorio, anche gli Ufficiali del ruolo ad esaurimento e del Ruolo Tecnico-Operativo) e 410 del Ruolo Tecnico-Logistico, 44 della ferma prefissata, 102 dell’Accademia Militare.

Gli ufficiali del Ruolo Normale sono reclutati tramite l’Accademia Militare, a cui si accede tramite Concorso Pubblico per entrare in Accademia. Al termine del biennio gli allievi conseguono la laurea in “Scienze giuridiche” e sono nominati Sottotenenti in servizio permanente del Ruolo Normale dell’Arma dei Carabinieri. Il ciclo di studi prosegue per altri tre anni presso la Scuola Ufficiali Carabinieri al termine dei quali i Sottotenenti conseguono la laurea specialistica in “Giurisprudenza” e, su base volontaria, anche quella in “Scienze della sicurezza interna ed esterna” (in convenzione con l’Università di Roma Tor Vergata), come vi abbiamo spiegato nella Scheda Come diventare Ufficiale Carabinieri.

Gli Ufficiali del Ruolo Speciale, altresì, sono tratti, mediante Concorso per titoli ed esami, prevalentemente dal ruolo degli Ispettori, ma anche dagli Ufficiali di complemento in congedo o in ferma biennale e dagli Ufficiali in ferma prefissata. Gli ufficiali del ruolo tecnico-logistico possono essere reclutati anche tra i Civili, mediante Pubblico Concorso per titoli ed esami, tra i giovani laureati (che non abbiano superato il trentaduesimo anno d’età) in possesso del diploma di laurea richiesto dal bando di concorso (medici, farmacisti, veterinari, chimici, fisici, ecc.) o tra i Marescialli dell’Arma che non abbiano superato il quarantesimo anno d’età ed in possesso del diploma di laurea richiesto dal bando di concorso (medici, farmacisti, veterinari, chimici, fisici, ecc.), come vi abbiamo precisato nella Scheda Requisiti Concorso Ufficiali SP. Per quanto riguarda l’avanzamento dei Gradi Carabinieri nel ruolo di Ufficiali: dopo 4 anni, i Tenenti hanno la possibilità di avanzare al grado di Capitano, dopo altri 7 a quello di Maggiore, fino ai gradi di Tenente Colonnello e Colonnello. Per il prosieguo di carriera nel ruolo di Generale molto dipenderà dalle capacità, dalla determinazione e dal carisma del singolo individuo.

Per ricevere maggiori info contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.