Tutti i reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri

reparti speciali dell'Arma dei Carabinieri

Di seguito trovate l’elenco di tutti i reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri e tutte le specifiche relative ai loro compiti e funzioni.

Dedichiamo questo post ad una panoramica più approfondita sui Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri. Sempre più giovani, infatti, vorrebbero vestire la divisa dei Carabinieri ed entrare a far parte dei nuclei speciali dell’Arma. Vediamo, dunque, quali sono i Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri e quali compiti e funzioni svolgono quei nuclei operativi chiamati in causa in determinate e ‘speciali’ occasioni.


INDICE
– Compiti e funzioni dell’Arma dei Carabinieri
– Tutti i reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri
– Reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri: la Divisione unità specializzate


Compiti e funzioni dell’Arma dei Carabinieri

Prima di scendere nei particolari e parlare del focus del nostro articolo, ovvero quali sono i Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri, ci sembra doveroso fare una breve introduzione generica su questa Forza per capire come è strutturata e quali sono le sue funzioni e i suoi compiti.

Innanzitutto, dobbiamo sottolineare che l’Arma dei Carabinieri ha una duplice natura: quella di Forza Armata e quella di Forza di Polizia. Per le due funzioni dipende, rispettivamente, dal Capo di Stato Maggiore della Difesa e dal Ministero dell’Interno. In ragione della sua peculiare connotazione di Forza di Polizia ad ordinamento militare e competenza generale, le sono affidati numerosi compiti e diverse funzioni, sia militari, sia di polizia.

Funzioni e Compiti Militari

  • Concorso alla difesa della Patria
  • Partecipazione alle operazioni militari in Italia e all’estero
  • Esercizio esclusivo delle funzioni di polizia militare e di sicurezza per le Forze Armate
  • Esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria militare alle dipendenze degli organi di giustizia militare
  • Sicurezza delle rappresentanze diplomatiche e consolari italiane
  • Assistenza ai comandi e alle unità militari impegnati in attività istituzionali sul territorio nazionale
  • Concorso al servizio di mobilitazione

Funzioni e Compiti di Polizia

  • Esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria e di sicurezza pubblica
  • Esercizio delle funzioni di protezione civile

Tutti i Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri

Dopo questa breve panoramica generale sui compiti e sulle funzioni dei Carabinieri, vediamo di scendere più nello specifico e di andare a vedere quali sono i compiti dei Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri.

I Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri sono gruppi di militari specializzati, in possesso di una professionalità altamente qualificata, per essere in grado di operare in situazione articolate e complesse. I Reparti Speciali dei Carabinieri, vere eccellenze dell’Arma, sono riuniti, dal punto di vista dell’organizzazione e dell’operatività, nell’Organizzazione Mobile e Speciale guidata dal Comando delle Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Polidoro” che si trova a Roma. Tra questi reparti speciali ci sono:

  • La Divisione unità mobili Carabinieri che svolge compiti militari come la difesa integrata del territorio nazionale e partecipa alle operazioni militari all’estero. Questo reparto è composto da due brigate: La 1a Brigata mobile e la 2a Brigata mobile. Numerosi sono i compiti affidati alle due brigate. Per quanto riguarda la 1a Brigata mobile – di cui fanno parte 1º Reggimento “Piemonte”, da cui dipende il 2º Btg. “Liguria”, 3º Reggimento “Lombardia”, 4º Reggimento carabinieri a cavallo, 5º Reggimento “Emilia-Romagna”, da cui dipende il 6º Btg. “Toscana”, 8º Reggimento “Lazio”, da cui dipende il 9º Btg. “Sardegna”, 10º Reggimento “Campania”, 4º Battaglione “Veneto”, 11º Battaglione “Puglia”, 12º Battaglione “Sicilia”, 14º Battaglione “Calabria” -, questa si occupa della difesa del territorio nazionale, partecipa ai servizi di ordine pubblico nel corso di grandi manifestazioni ed eventi, svolge funzione di vigilanza ad obiettivi sensibili militari e civili e di supporto all’organizzazione territoriale dell’Arma. La 2a Brigata mobile, invece, – di cui fanno parte 1º Reggimento carabinieri paracadutisti “Tuscania”, 7º Reggimento carabinieri “Trentino-Alto Adige”, 13º Reggimento carabinieri “Friuli-Venezia Giulia”, Gruppo di intervento speciale -, ha la responsabilità di organizzare la partecipazione e la condotta alle missioni militari all’estero per ristabilire e mantenere la pace e la sicurezza nei teatri nei quali il reparto è chiamato ad intervenire, provvedere alla ricostruzione ed al ripristino dei corpi di polizia locali nelle aree teatro di operazioni delle Forze Armate con attività di addestramento, consulenza, assistenza e osservazione secondo quanto promosso dalla comunità internazionale o in base ad accordi internazionali; altresì, ha il compito di assicurare le funzioni di polizia militare presso le grandi unità multinazionali.
  • Il CoESPU, ovvero il Centro di eccellenza per le Unità di polizia di stabilità (Center of Excellence for Stability Police Units, CoESPU) è un centro di formazione dell’Arma dei Carabinieri per le forze di pace. Esso ha la funzione di addestrare personale istruttore straniero che, una volta rientrato in patria, sarà impiegato per la formazione e l’addestramento di Unità di polizia di stabilità (Stability Police Units, SPUs) nell’ambito delle locali forze di polizia preferibilmente a statuto militare (ad esempio carabinieri/gendarmeria), pronte per essere impiegate in operazioni per il supporto della pace (Peace Support Operations, PSOs), nelle aree di crisi per conto dell’ONU o di altre Organizzazioni Internazionali. Ha, inoltre, il compito di sviluppare una dottrina comune e coordinare la standardizzazione delle regole di condotta e degli equipaggiamenti da utilizzare durante l’impiego nelle PSOs, promuovere i principi di cooperazione ed interazione tra forze di polizia, militari e civili inquadrate nelle PSOs, verificare sul posto, attraverso dei MATs (Mobile Assistance Teams) quanto appreso dalle forze di polizia addestrate dagli istruttori addestrati dal CoESPU, ed ha il compito di aggiornare i programmi addestrativi in base a quanto acquisito nel corso delle varie missioni attraverso lo studio delle cosiddette lezioni apprese (lessons learned).
  • Il Raggruppamento operativo speciale (più spesso indicato semplicemente con l’acronimo ROS) è l’unico organo investigativo dell’Arma con competenza sia sulla criminalità organizzata che sul terrorismo. Il personale del ROS è estremamente specializzato in indagini di polizia giudiziaria specificamente per i reati di sequestro di persona, lotta alla criminalità organizzata (mafiosa, terroristica o eversiva) e traffico di armi e droga. Esso è costituito solo per un quarto da agenti di polizia giudiziaria, i rimanenti sono tutti ufficiali e sottufficiali dell’Arma che hanno la qualifica di ufficiali di polizia giudiziaria. Al ROS è anche affidato il compito di supportare informativamente gli altri reparti speciali dell’Arma (Comando carabinieri per la tutela dell’ambiente, Comando carabinieri per la tutela della salute, Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale e Comando carabinieri antifalsificazione monetaria). Fra gli strumenti di indagine utilizzati dal ROS vi è anche l’infiltrazione nelle bande criminali attuata soprattutto nei settori dei sequestri, del riciclaggio e reimpiego dei proventi illeciti e nel traffico di stupefacenti, armi, munizioni ed esplosivi.

Reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri: la Divisione unità specializzate

Tra i Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri, una particolare menzione va fatta alla Divisione Unità Specializzate che racchiude in sè tanti nuclei operativi dei Carabinieri con diverse funzioni. In particolare:

  • il Servizio aereo carabinieri (SA), ovvero l’organizzazione che si occupa del coordinamento e della operatività dei servizi di supporto aereo alle unità di terra nello svolgimento dei compiti istituzionali. Questo Reparto Speciale dell’Arma dei Carabinieri, è composto da un Ufficio dei servizi aereo e navale con funzioni di direzione, addestramento, ispettorato, logistica e consulenza, da un Raggruppamento aeromobili carabinieri (RAC), basato all’Aeroporto di Pratica di Mare, alle dipendenze della Comando delle unità mobili e specializzate “Palidoro” con compiti di coordinamento operativo e da quattordici Nuclei elicotteri che si occupano della fase operativa.
  • Il Comando carabinieri per la tutela del lavoro con il compiti di tutelare il lavoro in tutte le sue forme, reprimendo gli abusi e contrastando il lavoro irregolare. I carabinieri della tutela del lavoro rivestono la qualifica di ufficiali di polizia giudiziaria indipendentemente dal grado rivestito e nell’ambito dell’attività specialistica in cui operano, acquisendo i poteri ispettivi di vigilanza e controllo sulla legislazione sociale tipici degli ispettori del lavoro, ovvero i poteri ispettivi e di vigilanza, quelli sanzionatori, di accesso ai luoghi di lavoro, d’indagine, ecc. previsti dalle normative vigenti in materia di lavoro.
  • Il Comando carabinieri per la tutela della salute (NAS), tra i Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri che ha il potere di intervento in tutti i luoghi dove si producono, si somministrano, si depositano o si vendono prodotti destinati all’alimentazione. Di questo reparto speciale dei Carabinieri vi abbiamo ampiamento parlato nell’articolo che trovate cliccando qui.
  • Il Comando carabinieri antifalsificazione monetaria è il reparto dell’Arma dei carabinieri specializzato nella lotta al falso nummario e nel contrasto alle frodi con le carte di pagamento. Esso conduce indagini su tutto il territorio nazionale in materia di falso nummario – connesso con l’attività della criminalità organizzata – e collabora con gli omologhi organismi delle forze di polizia estere specializzate nel settore della falsificazione monetaria, mediante lo scambio di informazioni e la cooperazione internazionale di polizia attraverso Interpol ed Europol.
  • Il Comando carabinieri Banca d’Italia è il reparto dell’Arma dei carabinieri preposto ai servizi di vigilanza e sicurezza delle sedi della Banca d’Italia, nonché alla scorta dei trasporti valori per conto della stessa.
  • Il Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale è specializzato nelle indagini e nelle operazioni relative al patrimonio culturale italiano, avvalendosi di specifiche professionalità e di tecnologie d’avanguardia.
  • Il Comando carabinieri Ministero Affari Esteri, abbreviato CDO CC MAE, è il reparto dell’Arma dei Carabinieri preposto alla tutela della sicurezza nelle sedi del Ministero degli Affari Esteri e delle rappresentanze diplomatiche d’Italia, la prevenzione e la repressione delle violazioni alle leggi speciali sull’emigrazione.
  • Il Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (RaCIS) è la struttura preposta a soddisfare le richieste di indagini tecnico-scientifiche di polizia giudiziaria dai reparti dell’Arma dei Carabinieri, della magistratura e delle altre forze di polizia. Dal RaCIS dipendono inoltre 4 reparti investigazioni scientifiche (RIS) dislocati sul territorio nazionale rispettivamente a Parma, Roma, Messina e Cagliari, come vi abbiamo ampiamento detto nell’articolo sui RIS Carabinieri.
Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Articoli Correlati

2 Commenti su Tutti i reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.